Contatti Home
 
 
Introduzione
Normativa
Anno 2016-2017
Insegnamenti
Lezioni 2016-2017
Fotografie
Dispense
Quaderni teologici
 

Valid XHTML 1.0 Transitional

CSS Valido!

 
 
 
  1. L'appartenenza alla Chiesa
  2. Libertà e obbedienza nella Chiesa
  3. La parrocchia come Chiesa locale
  4. Cristianesimo e religioni in dialogo
  5. Gli stati di vita del cristianesimo
  6. Il Vescovo e la sua Chiesa
  7. La funzione regale di Cristo e dei cristiani
  8. La fine del tempo
  9. Il matrimonio
  10. Chiesa e politica
  11. Modelli di Chiesa
  12. Iniziazione cristiana
  13. La Parola e la parole
  14. Il male, la sofferenza, il peccato
  15. Ministero presbiteriale in trasformazione
  16. Perdono e riconcilazione
  17. La trasmissione della fede
  18. Interpretare la scrittura
  19. Di fronte alla morte
  20. Eucaristia e Chiesa
  21. La rinascita del paganesimo
  22. La vita nello Spirito
  23. Il diavolo
  24. Il potere
  25. La fedeltà
 
LA FEDELTÁ
 
     
  DESCRIZIONE: Il concetto di "fedeltÓ" - alla base della vita dei singoli, delle comunitÓ e delle fedi religiose - sembra perdere progressivamente rilevanza nella societÓ contemporanea mentre i confini della libertÓ si espandono; ma al venir meno di ogni limite corrisponde una carenza di senso che per eterogenesi dei fini torna a interpellarci.
Una dialettica fra libertÓ e bisogno di fondamento che si riflette nei vari ambiti dell'umano, e sulla quale il volume offre una ricca panoramica: dalla prospettiva antropologica, leggendo il tema della fedeltÓ come origine dell'agire umano in cerca di sicurezza, a quella etico-filosofica, riprendendo la fenomenologia della fedeltÓ di Paul Ricoeur come apertura all'alteritÓ, a quella teologico-esistenziale di Romano Guardini, che riporta alla "fiducia".
Parallelamente l'indagine Ŕ condotta sui testi della Bibbia pi¨ significativi per comprendere il tema della fedeltÓ di Dio, oltre che a Dio (per esempio nel Libro di Isaia) e approfondendo il significato teologico e cristologico di ci˛ che Ŕ "degno di fede".
La rilettura di Ignazio di Antiochia aiuta poi a comprendere il nesso tra fedeltÓ e martirio.
Un ponte fra teologia e filosofia, in dialogo con la letteratura psicanalitica (Lacan), lo si trova nel confronto tra la fede in quanto consegna a un fondamento e l'affidarsi nelle relazioni personali, entrambi atti costitutivi dell'umano.
Si osserva poi come il tema si declina nella vita liturgica, rispetto al Vaticano ii, e sacramentale, in particolare nel vincolo del matrimonio. Un ulteriore modo di accostarsi alla fedeltÓ di Dio come dono di sÚ Ŕ nella cantata di Bach composta a commento di Gv 10,11-16.
 
   
Scuola di Teologia per Laici - Polo Culturale Diocesano - Via Bollani 20 - Brescia -     s.f. 2016